News

Novità sul mondo immobiliare ed il nostro territorio

Detrazioni fiscali efficienza energetica 2018

Sul portale dedicato alle detrazioni fiscali per il risparmio energetico negli edifici esistenti è possibile trovare un utile vademecum. Una guida completa nella quale sono riepilogati tutti i lavori incentivati.

Per ciascun tipo di lavoro è presente una scheda riepilogativa dei requisiti tecnici richiesti e della documentazione da apportare.

Secondo quanto previsto dalla legge di Bilancio 2018, gli interventi incentivabili e le aliquote sono:

Aliquota detrazione 50%:

  • serramenti e infissi;
  • schermature solari;
  • caldaie a biomassa;
  • caldaie condensazione classe A, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n.811/2013. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

Aliquota detrazione 65%:

  • riqualificazione globale dell’edificio;
  • caldaie condensazione classe A+ (sistema termoregolazione evoluto);
  • generatori di aria calda a condensazione;
  • pompe di calore;
  • scaldacqua a pdc;
  • coibentazione involucro;
  • collettori solari;
  • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
  • sistemi building automation;
  • micro-generatori, per una detrazione massima consentita di 100.000 euro.

Aliquota detrazione 70%:

  • interventi su parti comuni dei condomini (coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente).

Aliquota detrazione 75%:

  • interventi su parti comuni dei condomini (coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente + qualità media dell’involucro).

Aliquota detrazione 80%:

  • interventi su parti comuni dei condomini (coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente + riduzione 1 classe rischio sismico).

Aliquota detrazione 85%:

  • interventi su parti comuni dei condomini (coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente + riduzione 2 o più classi rischio sismico).

[Fonte: acs.enea.it]